Pregare nel Medioevo

DATA: 2010

NOME DEL FILE: Pregare nel Medioevo.pdf

AUTORE: Giovanni Di Fécamp

Siamo lieti di presentare il libro di Pregare nel Medioevo, scritto da Giovanni Di Fécamp. Scaricate il libro di Pregare nel Medioevo in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su montagneinnoir.it.
Montagneinnoir.it Pregare nel Medioevo Image

Come rivela il titolo stesso in due delle sue redazioni, l'opera principale di Giovanni di Fécamp appartiene al genere letterario della Confessio, di cui sono un illustre antecedente le "Confessioni" di sant'Agostino, nelle quali non si trattava tanto di rivelare le proprie colpe, quanto invece di "confessare Dio" lodandolo e rendendogli grazie. Giovanni fuori dal contesto autobiografico si propone di confessare i misteri stessi della rivelazione, abbandonandosi a lunghe contemplazioni ammirative, celebrando la trascendenza di Dio, la mediazione di Cristo, rendendo grazie alla bontà e alla "soavità" del Creatore-Salvatore, esprimendo il suo ardente desiderio di visione anche con le "lacrime". La maggiore originalità dell'opera di Giovanni è rappresentata dal celebrare la trasformazione interiore che Cristo opera nell'anima che gli si abbandona. Il Signore non solo perdona, ma guarisce; non solo è un esempio, ma anche un aiuto che conferisce purezza al cuore e pacificazione a tutto l'essere. E nell'umanità di Cristo che Giovanni di Fécamp contempla la bellezza di Dio. Ci sono in questo cristocentrismo accenti che già annunciano san Bernardo. Tali elevazioni, che a partire da Cristo inseriscono nel mistero stesso di Dio, tradiscono nel loro autore e vogliono favorire nel lettore un'autentica esperienza mistica, fondata sulla lettura e la meditazione della Scrittura e sfociante nel silenzio dell'adorazione.

Il ruolo femminile nell'arte Medievale è argomento affascinante e per molte ragioni controverso. Gli studi dedicati a tale argomento sono prevalentemente rivolti all'arte moderna quando il ruolo sociale, economico, ed anche artistico della donna acquista una dimensione più solida e più facimente decifrabile. Nel Medioevo tutto ciò rimane piuttosto oscuro, per la mancanza di fonti…

Nel Medioevo i conventi femminili erano sempre stati centri di preghiera, ma al tempo stesso di dottrina religiosa, di cultura; vi si studiava la sacra scrittura, considerata come base di ogni conoscenza, e poi di tutti gli altri elementi del sapere. Le religiose erano

LIBRI CORRELATI